Alberto Martini

(Oderzo 1876-Milano 1954)

Hop-Frog

1907

penna di china su carta, 251 x 180 mm

firmato a penna in basso al centro: A. MARTINI.; titolato a penna in basso al centro: HOP-FROG;

sul verso, datazione a matita: 1907; timbro: Galleria d’Arte Spotorno Milano

Provenienza: Saronno, collezione Tischer; Roma, collezione privata

Bibliografia: M. Lorandi (a cura di); Alberto Martini illustratore di Edgar Allan Poe, F. M. Ricci, Milano 1984, p. 210 (ill.); A. Botta; Illustrazioni incredibili. Alberto Martini e i racconti di Edgar Allan Poe, Quodlibet/Passaré, Macerata 2017, n. 81 (ill.); A. Botta, Alberto Martini. “La penna è il bisturi dell’arte”. Disegni per Edgar Allan Poe e temi diversi, Galleria Carlo Virgilio & C., catalogo della mostra, Roma, 2021, pp. 63, 93, no. 14 (ill.);

Esposizioni: L’Estampe. 4me Salon Annuel, presentato da V. Pica (Bruxelles, Musée Moderne, 6 – 30 January 1910), Bruxelles 1910, no. 334; Mostra individuale di Alberto Martini, presentato da V. Pica, Società d’Amatori e Cultori di Belle Arti di Roma, sala T, n. 42; Pen drawings by Alberto Martini, presentato da V. Pica (London, Goupil & Co, March 1914), Londra 1914, n. 55; Mostra individuale di Hans St. Lerche, Alberto Martini, Mario Cavaglieri, presentato da V. Pica, Milano, 1920, n. 352; Alberto Martini. Exposition de peintures, dessins, frauvures, théâtre, preface by René-Louis Doyon, (Paris, Galerie d’Art Siot-Decauville, 25 March – 11 April 1925), Parigi 1925; Mostra cicilica di Alberto Martini. Opere dal 1895 ad oggi, Bottega delle Arti, Brescia 1954, n. 20; Mostra di disegni incisioni pastelli e dipinti di ALberto Martin, a cura di Giuseppe Marchiori, Oderzo, Palazzo Saccomanni 1967, Venezia 1967, n. 47; Disegni da classici, Galleria Annunciata, Milano 1983, no. 11; Alberto Martini e Dante, a cura di G. Gizzi, Torre de’ Passer, Casa di Dante in Abruzzo 1989, Milano 1989, n. 12; A. Botta, Alberto Martini. “La penna è il bisturi dell’arte”. Disegni per Edgar Allan Poe e temi diversi, Galleria Carlo Virgilio & C., exh. cat., Roma, 2021, pp. 66, 95, n. 19 (ill.).

La figura di Hop-Frog assume un ruolo di protagonista anche nel disegno immaginato come finale di capitolo. Si tratta di un’illustrazione “minore” per il racconto, pensata per essere collocata a chiusura del racconto (in un’ipotetica pubblicazione illustrata dei racconti di Poe), che coglie con precisione il passaggio del testo nel quale Poe descrive il re e i sette ministri travestirsi da scimmie, nel momento prossimo al loro incatenamento. Martini è molto attento nel restituire il testo senza cadere in contraddizione. Infatti, nonostante gli scimmioni presenti nel disegno – contrariamente al racconto – siano sei e non otto, un’osservazione attenta mostra come due maschere (una ai piedi della scimmia che si sta specchiando e l’altra impugnata da un animale in secondo piano) debbano ancora essere indossate da due personaggi che non compaiono nella scena.

Per ulteriori informazioni, per acquistare o vendere opere di Martini Alberto (1876-1954) e per richiedere stime e valutazioni gratuite


Tel +39 06 6871093

Mail info@carlovirgilio.it

Whatsapp +393382427650

oppure scrivici qui: