Marussig: maschere e autoritratto

Marussig: maschere e autoritrattoPietro Marussig

(Trieste 1879-Pavia 1937)

Interno con maschere (e autoritratto) 

1925 

Olio su tela, 49,8 × 44,9 

Firmato P. Marussig 

Provenienza: Padova, collezione privata 

Bibliografia: Alessandra Tiddia, Pietro Marussig, Trieste 2015, cat. 410. 

Pittore di formazione internazionale, studia tra Vienna, Monaco, Roma e Parigi e partecipa alle più importanti collettive del suo tempo in Italia e all’estero. A contatto con lo Jugendstil – Franz von Stuck è tra i suoi maestri all’Accademia monacense – si flette dapprima su toni più scuri e atmosfere più estenuate, per poi, tra Roma e Parigi, mitigare le asprezze filtrandole nel contatto con la classicità, l’impressionismo e il post impressionismo. In Francia, in particolare, approfondisce i modi dei Nabis e Gauguin oltre che di Cézanne e Matisse e, rientrato in Italia, li fonde in un proprio linguaggio espressivo che si mostra maturo già poco dopo il 1910. È una pittura intellettuale e misuratissima che si esprime con una tavolozza dalle tinte antinaturalistiche stese à plat e racchiuse in marcati contorni neri. Dal 1920, con il trasferimento a Milano, le accensioni cromatiche si stemperano in favore di toni più caldi e naturalistici e il pittore raggiunge, specie nei ritratti, vertici di intimità profonda e sospesa. Ritratto sui generis è anche questo Interno con maschere, dove il volto maschile è l’Autoritratto in gesso datato 1913, al tempo di una breve escursione dell’artista nel campo della plastica, e passato in asta da Finarte nel 2018. Databile al 1925 è invece il dipinto, anno in cui alcune maschere, tra cui si può identificare quella più piccola femminile, ritornano più volte nelle nature morte. Particolarmente enigmatica nelle atmosfere, accentuate dalla presenza muta e significante degli oggetti e dal leggero fuori squadro della cornice alla parete, questa natura morta declina ulteriormente la ricerca della purezza razionale dello spazio, riducendo all’essenziale il gioco dei volumi, e quella, fortemente controllata, della profondità introspettiva e spirituale. 

Per ulteriori informazioni, per acquistare o vendere opere di Pietro Marussig (1879-1937) e per richiedere stime e valutazioni gratuite


Tel +39 06 6871093

Mail info@carlovirgilio.it

Whatsapp +393382427650

oppure scrivici qui: