In occasione di Miart, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano dedicata quest’anno al tema “no time no space”, la Galleria Carlo Virgilio & C. di Roma propone una mostra tematica, PARENTELE. SEI STORIE DI FAMIGLIA, accompagnata da un catalogo pubblicato per l’occasione.
Vi sono riunite le opere di sei famiglie di artisti legati tra loro da vincoli di sangue, di affinità, matrimonio, come occasione di una riflessione sulla trasmissione del linguaggio artistico in generale, nelle forme della continuità o della sovversione, delle affinità o delle sollecitazioni reciproche. Questi pochi casi emblematici sembrano confermare per la dimensione artistica l’assenza di gerarchie e di un’evoluzione predeterminata tra le forme espressive, sottraendole in definitiva alla dimensione lineare del tempo. Le opere di padri, madri, figli, fratelli, sposi, sembrano qui alludere, intessendo un dialogo muto e pur significante, piuttosto a una dimensione atemporale degli affetti che riguarda la vita di ciascuno.
La serie di artisti presenti – Adolfo e Francesco Wildt, Giorgio de Chirico, Alberto e Ruggero Savinio, Nino Bertoletti e Pasquarosa, Paola Consolo e Gigiotti Zanini, Pasquale e Alberto di Fabio, Isabella e Giuseppe Ducrot – copre un secolo di arte italiana, dagli anni Venti alle produzioni attuali.
Fuori catalogo saranno presentate statue di Domenico Rambelli e Venanzo Crocetti e dipinti di Giulio Aristide Sartorio e Cagnaccio di San Pietro, tra simbolismo, ritorno all’ordine e realismo magico.