Arnaldo Zocchi: La Forza, bozzetto

Arnaldo Zocchi: La Forza, bozzettoArnaldo Zocchi

(Firenze 1862-Roma 1940)

La Forza (bozzetto in bronzo per il concorso per il Palazzo di Giustizia di Roma)

1898

Bronzo su base in legno originale, 56 (h) × 56,5 x 25

Firmato in basso a destra: “A. Zocchi”

 

 

 

 

Arnaldo Zocchi: La Giustizia, bozzettoLa Giustizia (bozzetto in bronzo per il concorso per il Palazzo di Giustizia di Roma)

1898

Bronzo su base in legno originale, 52 (h) × 56,2 × 24,5 cm

Firmato in basso a destra: “ARNALDO ZOCCHI ARTEFICE”

 

 

Il Palazzo di Giustizia di Roma eretto da Giuseppe Zanardelli doveva costituire l’imponente simbolo laico del nuovo stato nazionale italiano contrapposto al volume smisurato di San Pietro, emblema del regime pontificio. Il concorso del 1898 per la sua decorazione plastica richiese “larghezza e robustezza di forma”, commisurate alla gravità dell’edificio. Fu Enrico Quattrini ad aggiudicarsi il gruppo destinato all’arco di ingresso, con la Giustizia affiancata dalla Forza e dalla Legge. Mentre i due bozzetti in bronzo inediti di Arnaldo Zocchi, provenienti dagli eredi dell’artista, testimoniano il valore della sua partecipazione alla competizione.

L’artista fiorentino era allora tra i protagonisti della scultura pubblica, non solo in Italia, ma anche in Sud America e in Bulgaria, dove i suoi monumenti sono celebrati ancora oggi come simboli dell’identità nazionale.

 

Per ulteriori informazioni, per acquistare o vendere opere di Arnaldo Zocchi (1862_1940) e per richiedere stime e valutazioni gratuite


Tel +39 06 6871093

Mail info@carlovirgilio.it

Whatsapp +393382427650

oppure scrivici qui: