Merope cerca di uccidere Epito

Giovanni De Min (Belluno 1786 – Tarzo/Treviso 1859) Merope cerca di uccidere Epito ma riconosce il figlio in tempo Penna, biacca e inchiostro grigio su carta marrone, mm. 210 x 276 Firmato, in basso a sinistra: Giovanni De Min Il soggetto del foglio con ogni probabilità va identificato con un episodio della vicenda della regina Merope, sposa…

Dettagli

Ritratto di bambina con una bambola

Johann Friedrich August Tischbein (Maastricht 1750 – Heidelberg 1812) Ritratto di bambina con una bambola Inchiostro bruno acquarellato e biacca su carta preparata grigia, mm. 401 x 321 Bibliografia: Rafael Valls Gallery 2001, n. 32. Qualche decennio dopo a Dresda Philipp Otto Runge dipingerà i suoi bambini immersi in un’atmosfera marcatamente simbolica il cui misticismo…

Dettagli

Vergine

Adolfo Wildt (Milano 1868 – 1931) Vergine Marmo, cm 33,8 x 29 x 12 Firmato sotto il mento: A.WILDT Bibliografia: Benzi 1987, p. 64; Mola 1988(1), p.40 La Vergine ha condiviso la rinnovata fortuna espositiva che ha accompagnato la recente rivalutazione critica di Adolfo Wildt, avviata dagli studi di Paola Mola, essendo stata esposta, in una delle sue…

Dea Roma

Adolfo Apolloni (Roma 1855 –1923) Dea Roma Bronzo, cm 79 x 24 x 32 Firmato sulla base: A.Apolloni Il bronzo rappresentante la Dea Roma fu offerto da Adolfo Apolloni a Giulio Aristide Sartorio; negli anni ’90 dell’800 presidente dell’Associazione Artistica Internazionale, Apolloni fu poi personaggio di spicco nel panorama artistico e istituzionale romano fino al secondo decennio del’900,…

Gesù Bambino

Innocenzo Fraccaroli (Castelrotto 1805 – Milano 1882) Gesù Bambino Marmo di Carrara, cm 23 x 54 x 29 Firmato e datato sulla base: I.zo Fraccaroli 1854.Sul lato anteriore della base scritta a matita antica: Fraccaroli scultore L’esecuzione dell’opera si colloca nel periodo della piena maturità di Innocenzo Fraccaroli, reduce dai premi e dagli onori ottenuti all’esposizione internazionale…

Ritratto di Giovanni Calandrelli

Antonio Canova (Possagno 1757 – Venezia 1822) Ritratto di Giovanni Calandrelli Cera su lavagna, cm 10,7 x 7,2 Iscrizione antica a penna su carta, incollata sul verso: Ricordo del mio amico Antonio Canova, che mi fece il 5 agosto 1805 Calandrelli Nel Panegirico ad Antonio Canova redatto a partire dal 1810, Pietro Giordani aveva assegnato alla ritrattistica un…