LONDON ART WEEK – Faces / Italian Works of Art and Design from the 20th Century

La Galleria Carlo Virgilio sarà presente anche quest’anno alla London Art Week, nella temporary gallery di 38 Dover Street, secondo piano, dal 30 giugno al 7 luglio.

 

La partecipazione prevede due progetti espositivi. Il primo raccoglie venti ritratti, dal XVI al XX secolo, di diverso stile e tipologia, ma scelti per l’originalità iconografica o l’eccellenza qualitativa, in massima parte inediti e mai presentati sul mercato. A partire da un riscoperto rame di Ottavio Leoni, rappresentante un Incontro di dame, il cui disegno preparatorio è conservato nei musei di Berlino, l’andamento cronologico della mostra prosegue con un gruppo di sei ritratti della famiglia napoletana Serra di Cassano, eseguiti da Carlo Amalfi alla metà del Settecento, uno straordinario ritratto di Anton von Maron rappresentante Thomas Jenkins, il più importante connoisseur e mercante di marmi antichi nella Roma della seconda metà del secolo, un raffinatissimo ritratto giovanile di Pietro Benvenuti, il ritratto equestre di Luigi Braschi, nipote di Pio VI, di Bernardino Nocchi e l’effigie del magistrato napoleonico a Roma Ferdinando Dal Pozzo, di Josè Aparicio.

Tra le opere del Novecento vi sono alcuni capolavori, come le opere di Renato Tomassi, imbevuto di cultura secessionista, del surrealista Alberto Savinio o di Roberto Melli, protagonista della scuola romana. Conclude la mostra un’opera giovanile di Xavier Bueno, in grado di emulare con effetti di straniamento lo stile di Antonello da Messina.

 

La seconda parte dell’esposizione è dedicata ad alcuni episodi dell’arte di avanguardia e del design italiano del Novecento. Accanto a un disegno futurista di Gino Severini, una serie di opere di Bruno Munari rappresentano gli esordi negli anni Trenta del geniale e poliforme protagonista del Novecento italiano, con collage e disegni nel campo dell’aeropittura, dell’architettura espressionista, della grafica e dell’illustrazione pubblicitaria, fino ai primi esperimenti di motivi astratti. Il design e la grafica pubblicitaria tornano negli studi per il logo dello Studio Boggeri di Milano, autore delle prime campagne pubblicitarie dell’Olivetti, della Cisitalia 202 di Pininfarina, degli pneumatici Pirelli di Pino Tovaglia. L’architettura è rappresentata anche nel plastico per lo Stadio Olimpico di Roma, di Annibale Vitellozzi. Le ricerche nel campo dell’astrattismo e dell’informale degli anni Cinquanta sono qui testimoniate da una serie di quindici foto di Pasquale De Antonis, opere uniche e originali esposte nel 1951 alla galleria l’Obelisco, e da un Foglio in ceramica di Nedda Guidi, del 1964.

 

FACES

catalogo in galleria

 

ITALIAN WORKS OF ART AND DESIGN FROM THE 20TH CENTURY

Temporary gallery: 38 Dover Street 2nd floor – London W1S 4NL

30 June –7 July

Preview 29 June 3-9 p.m.